Bolliti d’Italia: la tradizione è servita, con Bovinmarche!

Bolliti d'Italia: la tradizione è servita, con Bovinmarche!

C’è un piatto che profuma di festa, di pranzo della domenica in famiglia e di una cucina lenta, piena di ricordi e profumi.

Questo piatto è il bollito, ricetta che ha fatto la storia della cucina italiana e che nelle varie regioni del nostro paese viene declinato in modi differenti, proprio perché frutto delle tradizioni del luogo, della cultura e soprattutto della disponibilità degli ingredienti.  

Bolliti D’Italia – L’iniziativa

A questo piatto, che forse proprio per la sua complessità è oggi poco presente nei menù dei ristoranti, ma sempre molto apprezzato, Confesercenti dedica l’iniziativa ‘Bolliti D’Italia’: un mese, dal 1 aprile al 1 maggio, per gustare e riscoprire nei ristoranti aderenti della provincia di Pesaro e Urbino questa grande ricetta della cucina italiana a un prezzo convenzionato.

I ristoranti del Bollito proporranno nelle giornate di venerdì, sabato e domenica, dal 1 aprile al 1 maggio, il ‘Piatto del Bollito’, composto da un piatto di bollito più contorno di verdure e di legumi di San Sisto, al prezzo di 20 euro e il ‘Menù del Bollito’, composto da un piatto di cappelletti o di passatelli in brodo e un piatto di bollito più contorno di verdure e di legumi di San Sisto al prezzo di 27 euro (escluse bevande).

A garanzia della qualità del progetto e dei piatti serviti in tavola i ristoratori aderenti sono tenuti a rispettare un rigido disciplinare che prevede di realizzare il piatto soltanto con carne certificata Bovinmarche utilizzando almeno 5 tagli scelti. Sono bandite, inoltre, le salse industriali ed è obbligatorio l’utilizzo di olio extravergine di oliva Cartoceto Dop o dei frantoi locali, l’abbinamento con verdure cotte e legumi di San Sisto e con i vini marchigiani o dell’Emilia Romagna.

 

Patrocini e collaborazioni

L’iniziativa, promossa da Confesercenti Pesaro Urbino e realizzata con il patrocinio del Comune di Pesaro, si avvale della collaborazione di Bovinmarche, Unpli Comitato Provinciale Pesaro Urbino, Adusbef, Accademia Italiana della Cucina, Slow Food Urbino, Compagnia del Montefeltro, Camera di Commercio Pesaro Urbino, Consorzio Legumi di San Sisto e Tour Operator Tuqui Tour.

Siamo onorati di poter partecipare, con i nostri prodotti d’eccellenza, alla prima edizione di questa iniziativa che sposa appieno la mission di Bovinmarche: valorizzare la tradizione regionale – afferma Domenico Romanini, presidente Bovinmarche – l’impegno della Cooperativa è infatti da sempre quello di immettere nel circuito distributivo un prodotto riconoscibile e caratterizzato: una carne allevata ancora con metodi tradizionali, di altissima qualità, ma arricchita da una serie di servizi e da una certificazione trasversale capace di valorizzare le peculiarità di questa razza e degli allevamenti che la producono. I partecipanti del Festival potranno dunque conoscere, e imparare a riconoscere, il gusto della carne marchigiana, materia prima eccezionale, per un piatto che ha fatto la storia della cultura della tavola della nostra grande Regione”.

Leave a comment